Una ricetta proposta dal ristorante Carnia

Sapore e colore, le due parole da cui sono partita per creare questo piatto. Il maiale, carne fondamentale del nostro territorio; uova di quaglia che sono allegria, simpatia e colore; lo sclòpit colore e sapore; lo speck affumicato come guarnizione dà un tocco di forti sapidità e consistenza.

Ingredienti

4 filetti di maiale,
500 g di sclopìt (silene vulgaris),
300 g di agretti,
4 uova di quaglia,
4 fettine di speck,
olio, sale, pepe q.b.

Preparazione

Sbollentare lo sclopìt e poi frullarlo fino a ottenere una crema omogenea. Rosolare i medaglioni di maiale con olio, salare e pepare.
Cuocere le uova di quaglia all’occhio di bue e rosolare le fettine di speck sino a quando diventano croccanti.

Vino Consigliato

Refoscone di Forchir. Vino fruttato di ottima e sapida persistenza gusto-olfattiva. Affinato prima in acciaio e poi per 20 mesi in botte grande di legno di 30 hl. Da uve Refosco dal peduncolo rosso.
Da servire a 15° C nel calice
Riedel Vinum Chianti Classico.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>